Odiare il lavoro

Ecco perché le persone odiano il proprio lavoro

Odiare il lavoroTi sembra un’immagine troppo forte? Hai ragione, ma ricorda anche che si tratta di una situazione vera. Come dimostrato da alcune interviste effettuate dal team di Officevibe, l’88% circa delle persone non apprezza il proprio attuale lavoro.

Per quale motivo? Le cause dietro a questa situazione sono diverse. Si parte da un eccessivo focus sul rendimento – il che implica poca attenzione allo sviluppo personale del singolo dipendente – e si arriva a persone che ricoprono posizioni manageriali senza avere alle spalle l’iter formativo giusto.

Tutto questo ha un impatto enorme sui dipendenti, che incontrano problemi di produttività e che per questo danno luogo a un turnover molto alto (abbiamo già dato qualche consiglio per affrontare la situazione).

Come risolvere la questione? Dagli esempi di alcune grandi aziende è possibile trarre spunti molto utili. Eccone alcuni:

  • Libertà nella scelta della durata delle ferie: alcune aziende, come il gruppo di produzione di software GSOFT, adottano una politica di totale libertà dal punto di vista della gestione delle ferie. Pensiamo un attimo al fatto che viene concessa ai dipendenti fiducia massima nella gestione di progetti anche grandi e chiediamoci perché non dovrebbero averla in quella delle ferie, decidendo da soli il tempo necessario per ricaricare le batterie. Il bello è che i dipendenti di GSOFT non si lasciano certo prendere la mano, in quanto stanno semplicemente meglio perché sanno di avere il controllo della propria vita.
  • Welfare aziendale: un altro capitolo importante per fare in modo che le persone amino il proprio lavoro riguarda il welfare aziendale, che vede per esempio negli asili nido un incentivo essenziale per trovare un equilibrio tra vita personale e ambito professionale.
  • Obiettivi chiari: per amare il proprio lavoro è necessario alzarsi al mattino sapendo quello di cui ha bisogno l’azienda per progredire.
  • Riconoscimento dei risultati: l’ultimo ma non meno rilevante consiglio al proposito riguarda il riconoscimento dei risultati, che costituisce il primo passo per la soddisfazione di chiunque faccia parte di un team di lavoro.

E tu cosa ne pensi? Quali sono i trucchi migliori per aiutare i membri di un team ad amare il proprio lavoro?

Condividi questo Articolo

Post Navigation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Articoli Collegati

Telelavoro

Il lavoro oggi si svolge sempre di più in remoto. I cambiamenti in merito hanno e potranno ancora far sorgere dei dubbi a chi è indeciso se adottare o meno tale strada. Per fortuna che a confermare l’efficacia del lavoro in remoto ci pensano diversi esempi di realtà aziendali di primo piano. Quali sono? Vediamone assieme alcune. Buffer: l’azienda legata al tool per social…

Manager

Abbiamo bisogno di servizi bancari, ma non abbiamo più bisogno delle banche – Bill Gates 1997 I prossimi anni vedremo cambiamenti radicali nel mondo delle Banche e Risparmio Gestito. Si stima che più di 90 trilioni di dollari siano oggi distribuiti in contanti, mercati valutari e conti correnti. Nel 2018 solo l’8% è costruito da…

Presentazioni Efficaci

Poco dopo il suo ritorno in Apple nel 1997, Steve Jobs ha tenuto una presentazione riservata ai dipendenti dell’azienda nella Town Hall del campus di Apple. Si è trattato di un riferimento importante nell’ambito delle presentazioni efficaci, di un discorso che ha permesso ai dipendenti di capire a che punto fosse l’azienda e dove si…